Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Energia: Pmi del Mezzogiorno, contributi fino a 200 mila euro

30/06/2015

Dalle ore 10 del 30 giugno le imprese localizzate delle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia che vogliono realizzare investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi nel settore dell'efficienza energetica, potranno presentare le domande per le agevolazioni. La misura, dotata di risorse per 120 milioni di euro a valere sul Poi "Energie rinnovabili ed efficienza energetica" Fesr 2007/2013, prosegue l'azione di sostegno alla crescita ed al rilancio competitivo delle imprese attraverso l'attuazione di investimenti funzionali ad un uso razionale e sostenibile dell'energia nei processi produttivi.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese che siano costituite da almeno un anno e isctirre come attive al Registro delle imprese, dotate di almeno una unità produttiva in una delle regioni del Poi Energia, ossia Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Per ciascuna impresa l'importo complessivo non può superare i 200 mila euro erogabili in due diverse forme: per i soli programmi di importo inferiore o uguale ai 400 mila euro come contributo a fondo perduto a copertura del 50 per cento delle spese ammissibili; come finanziamento agevolato a copertura del 75 per cento delle spese ammissibili.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito senza interessi secondo un piano di ammortamento a rate semestrali in un periodo della durata massima di 10 anni. La fase di compilazione della domanda è prevista a partire dal 22 giugno. Le richieste di contributo saranno ammesse fino ad esaurimento fondi.