Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Fondi Ue: Governo, possibili poteri sostitutivi per evitare sanzioni

04/07/2015

Potrebbe essere possibile l'avvio dei cosiddetti "poteri sostitutivi" da parte dello Stato nei confronti di quelle Regioni che non riescono a spendere i fondi europei. Tutto questo per evitare le sanzioni che l'Ordinamento dell'Unione europea prevede in caso di inerzia, ritardo o inadempimento delle amministrazioni pubbliche responsabili dell'attuazione di piani, programmi ed interventi cofinanziati dall'Ue e anche nell'utilizzo dei fondi nazionali per le politiche di coesione. E' tutto scritto nell'articolo 12 dello Sblocca Italia. Una norma che potrebbe essere utilizzata per sradicare con forza la gestione dei fondi siciliani da Palermo.