Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Arriva in Expo la startup per fare crescere le Pmi del turismo

14/10/2015

Offrire visibilità a un turismo sostenibile fatto di piccole e medie imprese che non hanno risorse per fare marketing su larga scala. E' l'idea di due giovani italiani trapiantati a Barcellona, Gianpaolo Vairo di Belluno e Giulia Nidasio di Milano, che hanno fondato Localler, una piattaforma web rivolta alle imprese turistiche. La startup è stata presentata pochi giorni fa all'Expo 2015 presso il Vivaio delle Idee, l'iniziativa di Padiglione Italia, ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali e Italia Camp dedicata alla capacità di innovazione dei giovani imprenditori italiani. Localler (http://localler.pro/it) è la prima piattaforma in Europa che integra in un solo punto d'accesso la promozione, gestione e distribuzione di tutti i tipi di prodotti turistici come alloggi, attività, esperienze, tour, e noleggi.
 
"Le PMI del turismo in Italia rischiano di perdere attrattività a livello internazionale", ha dichiarato Gianpaolo Vairo, fondatore e amministratore delegato di Localler. "Questo a causa di una presenza web poco efficace, ad esempio impossibilità di prenotazioni e pagamenti on line, barriere linguistiche, ecc., e di poche sinergie con il territorio circostante. Molti viaggiatori visitano solo le destinazioni note ignorando che a poca distanza ci sono altre attrazioni turistiche. Localler aggrega in rete le offerte turistiche complementari a livello locale con benefici per l'intero comparto turistico".
 
Secondo i dati di Business Travel News, il 40% delle piccole e medie imprese nel turismo a livello internazionale non permette la prenotazione online mentre il 30% non ha nemmeno una pagina web. Questo significa rivolgersi a uno più canali online per poter raggiungere i clienti, dovendo però pagare commissioni su ogni prenotazione che in certi casi possono arrivare a sfiorare il 30% del fatturato.
 
fonte: askanews.it