Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Imprese, fondi europei per start-up virtuose ed innovative

29/06/2017

Con una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro è stata pubblicata nella GURS di venerdì 23 giugno 2017 la misura del PO - FESR 2014/2020 (Azione 3.5.1-1)  dal titolo "Aiuti alle imprese in fase di avviamento - procedura valutativa a sportello in Regime d'esenzione" dedicata all'avvio di nuove imprese.
 
La misura si pone l'obiettivo di sostenere i nuovi soggetti e le nuove idee favorendo la creazione di imprese e quindi un’occupazione stabile, che possano portare linfa e nuove prospettive al tessuto produttivo siciliano, incoraggiando così il talento imprenditoriale e l’interesse verso chi intraprende percorsi virtuosi e innovativi.
 
L'azione ha l'ambizioso obiettivo di agevolare nuove imprese prevalentemente negli ambiti tematici identificati dalla Strategia Regionale dell’Innovazione per la Specializzazione Intelligente e nello specifico: 1. Scienze della vita (ricerca e settore biomedicale), 2. Energia (efficienza energetica e utilizzo di energie pulite), 3. Smart Cities (miglioramento della qualità della vita urbana), 4. Turismo e beni culturali (industria culturale e ricreativa), 5. Economia del mare (cantieristica, lavorazione e preparazione pesce), 6. Agroalimentare (valorizzazione delle tradizioni e dello sfruttamento dei prodotti agroalimentari). Sarà sostenuto l’avvio di nuove imprese nei settori manifatturieri e nei settori emergenti collegati alla sfida europea, quali quelli della creazione e della cultura, delle nuove forme di turismo, dei servizi innovativi che riflettono le nuove esigenze sociali o i prodotti e i servizi collegati all’invecchiamento della popolazione, alle cure sanitarie, all’ecoinnovazione, all’economia a bassa intensità di carbonio ( incluso il riciclaggio dei rifiuti).
Il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 250.000 euro e non superiore a 1.000.000 euro prevendendo un contributo a fondo perduto pari al 80% dei costi ammissibili.
 
Le spese ammissibili a contributo sono:
 
  •     opere edili di ristrutturazione su edifici già esistenti nella misura massima del 40% del progetto ammesso,
  •     impianti, macchinari, attrezzature nuovi di fabbrica e conformi alle normative comunitarie software,
  •     servizi e- commerce,
  •     servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione (tali servizi non sono continuativi o periodici ed esulano dai costi di esercizio ordinari d’impresa connessi ad attività regolari quali la consulenza fiscale, la consulenza legale e la pubblicità).
 
Importante: non è previsto l'acquisto di immobili poichè l'impresa richiedente deve dichiarare di avere la piena disponibilità del suolo e, ove esistenti, degli immobili dell'unità locale dove verrà realizzato il progetto.
 
Beneficiari dell’operazione sono le imprese costituite da non più di 5 anni dalla data di pubblicazione del presente avviso.
 
Le domande potranno essere inviate a partire dal 03 settembre 2017.
 
Per ogni ulteriore informazione e/o chiarimento, potete inviare una mail a dariosirugo@pmisicilia.com