Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Fondi Ue: Sicilia, finanziate linee di intervento per 12 milioni di euro.

08/09/2011

La Corte dei Conti ha registrato i decreti 1219 e 1220 dello scorso 20 luglio dando il via libera al finanziamento dei primi progetti del Po Fesr 2007/13 messi a bando dall'assessorato regionale alla Famiglia.

Si tratta dei progetti relativi alle linee d'intervento 6.1.4.1 e 6.1.4.3 dell'Asse 6 "Sviluppo urbano sostenibile". "Saranno presto erogati i finanziamenti delle due linee di intervento dell'Asse 6 gia' registrati dalla Corte dei Conti - dice l'assessore regionale alla Famiglia Andrea Piraino che sottolinea l'ottimo lavoro svolto dagli uffici -. altre linee di intervento messe a bando sono pronte per essere inviate alla Corte dei Conti per la registrazione e la successiva erogazione dei finanziamenti ammessi". Per la linea 6.1.4.1, che prevede "L'istituzione di centri unificati di informazione e accesso ai servizi, con particolare riferimento alle esigenze delle persone diversamente abili e dei cittadini extracomunitari", erano disponibili somme pari 15 milioni e 107 mila euro, e sono stati ammessi a finanziamento progetti per complessivi euro 6.382.986 a fronte di un costo complessivo dei progetti pari a euro 11.298.310. I progetti riguardano la realizzazione, l'adeguamento e lo sviluppo di strutture e servizi, in particolare per le utenze svantaggiate, prevedendo l'attivazione ed il rafforzamento di modalita' innovative di erogazione di servizi di carattere integrato compreso l'orientamento e l'informazione rispetto ai principali servizi di rango urbano. Sulla linea 6.1.4.3, che prevede "Interventi per l'accoglienza volti a contrastare situazioni di grave disagio (persone in condizione di poverta' estrema, donne vittime di violenza)", erano disponibili somme pari a 23 milioni e 700 mila euro, e sono stati ammessi a finanziamento progetti per complessivi euro 6.109.622 a fronte di un costo complessivo dei progetti pari a euro 10.887.663. Questo asse riguarda la realizzazione o l'adeguamento delle strutture finalizzate all'accoglienza o al recupero di specifici target della popolazione che versano in condizioni di estremo disagio nonche' l'acquisizione dei relativi beni e servizi necessari.


Nunzio Ciarcià