Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Venturi: ''entro poche settimane, il bando da 19 milioni di euro in favore dei Centri commerciali naturali della Sicilia.

21/11/2011

"Entro poche settimane, potremo emanare il bando da 19 milioni di euro in favore dei Centri commerciali naturali della Sicilia. Un provvedimento molto atteso dalle piccole e medie imprese che a questi hanno aderito". Lo dice l'assessore regionale alle Attivita' produttive, Marco Venturi, dopo la pubblicazione sul sito internet della Regione delle direttive assessoriali, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione, a seguito dell'approvazione da parte della Corte dei Conti.

Le direttive riguardano modalita' e procedure per la concessione e l'erogazione delle agevolazioni in favore dei Centri commerciali naturali. Le risorse finanziarie pubbliche, previste dalla linea di intervento 5.1.3.3 del Programma operativo Fesr Sicilia 2007-2013 e che saranno messe a bando, ammontano a 19 milioni 295 mila euro. Secondo le direttive assessoriali, i benefici consistono:

- in un contributo in conto capitale, a favore del Centro commerciale naturale, nella misura massima del 50 per cento della spesa ammissibile, per un importo non superiore a 25 mila euro che puo' essere aumentato fino a 35 mila euro in alcuni casi;

- in un contributo in conto capitale, a favore delle Pmi aderenti, nella misura del 50 per cento della spesa ammissibile per un importo non superiore a 25 euro (anche in questo caso elevabile a 35 mila euro).

"Attraverso questo bando, si attueranno - dice Venturi - azioni per la riqualificazione delle aree interessate alla realizzazione di servizi comuni e per la promozione di produzioni locali. Tra le spese ammissibili, quindi, anche quelle per la realizzazione: del progetto comune del Centro commerciale naturale; di un sito web e messa in rete delle imprese consorziate; interventi di fidelizzazione della clientela; identificazione, realizzazione di un marchio comune e delle relative attivita' promozionali; riqualificazione ambientale delle vetrine, della immagine e dei prospetti; acquisti di arredi e attrezzature; realizzazione di iniziative promozionali; acquisto di macchinari ed impianti". Compiuti gli ulteriori adempimenti di legge (tavolo tecnico e partenariato) si procedera' alla pubblicazione del bando.

(Agi)


Nunzio Ciarcià