Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Accordo Mise e Regione Siciliana, la banda larga raggiungerà 78 comuni dell'isola riducendo il divario digitale regionale dal 3,4% all' 1,9%.

24/11/2011

Il Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso il Dipartimento per le Comunicazioni, ha siglato oggi un accordo con la Regione Siciliana per lo sviluppo del piano Nazionale della Banda Larga. Con l'attuazione del piano, la banda larga raggiungerà 78 comuni dell'isola attualmente in digital divide, consentendo a oltre 83 mila cittadini di navigare su internet veloce, riducendo il divario digitale regionale dal 3,4% all'1,9%. I lavori partiranno entro il prossimo marzo (con i primi 15 cantieri) e saranno conclusi entro il 2012 (con 96 cantieri ultimati), occupando oltre 150 persone. L'investimento complessivo e' di 23 milioni di euro, provenienti dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (PSR Sicilia 2007-2013) dell'assessorato regionale delle risorse agricole e alimentari. Il Mise ha invece delegato le procedure per l'esecuzione operativa del piano alla sua societa' in house, Infratel Italia SpA. Ministero dello Sviluppo e Regione Sicilia stanno inoltre lavorando su un progetto strategico - in fase di approvazione da parte della Commissione Europea - per implementare una rete di nuova generazione che collegherà a internet superveloce 190 mila unità immobiliari, le principali aree industriali, le sedi dei pubblici uffici e le aziende sanitarie, dando un forte impulso allo sviluppo dell'e - government e alla diffusione di buone pratiche di telemedicina.

I Comuni in cui si attuerranno gli interventi sono: in provincia di Agrigento, Aragona, Canicatti', Joppolo Giancaxio, Licata, Palma di Montechiaro; in provincia di Caltanissetta Bompensiere, Marianopoli, Montedoro, Niscemi, San Cataldo, Villalba; in provincia di Catania Adrano, Belpasso, Caltagirone, Camporotondo Etneo, Castel di Iudica, Maniace, Milo, Ragalna; in provincia di Enna il capoluogo e Centuripe, Nicosia, Sperlinga, Villarosa; in provincia di Messina, Antillo, Barcellona Pozzo di Gotto, Basico', Brolo, Capo d'Orlando, Castel di Lucio, Castell'Umberto, Castroreale, Condro', Fiumedinisi, Floresta, Fondachelli-Fantina, Forza d'Agro', Gioiosa Marea, Graniti, Gualtieri Sicamino', Itala, Limina, Mandanici, Mazzarra' Sant'Andrea, Milazzo, Monforte San Giorgio, Mongiuffi Melia, Montagnareale, Montalbano Elicona, Naso, Novara di Sicilia, Reitano, Santa Domenica Vittoria, Tortorici, Tripi; in provincia di Palermo Altofonte, Campofelice di Fitalia, Campofiorito, Cefalu', Godrano, Gratteri, Petralia Soprana, Pollina, Roccamena, San Mauro Castelverde, Santa Flavia, Sciara, Terrasini, Torretta, Ventimiglia di Sicilia; in provincia di Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Modica, Santa Croce Camerina, Scicli; in provincia di Siracusa, Carlentini; in provincia di Trapani, Castellammare del Golfo, Erice.

(Agi)


Nunzio Ciarcià