Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

Ircac, presentati i dati sui finanziamenti alle cooperative relativi al 2011. Venturi: ''l'Ircac svolge un ruolo importante da mezzo secolo''.

21/12/2011

L'Ircac ha presentato ieri i dati relativi al numero e all'ammontare dei finanziamenti alle cooperative siciliane nell'anno 2011. Durante l'anno che sta per concludersi, infatti, l'Ircac ha deliberato 212 finanziamenti per un ammontare di 23 milioni e 359mila euro, con un incremento di circa il 40% della cifra deliberata nell'anno 2010. I dati sono stati illustrati dal commissario straordinario dell'Ircac Antonio Carullo nel corso della ormai consueta conferenza stampa di fine anno che si e' svolta ieri e alla quale ha partecipato anche l'Assessore Regionale alle Attivita' produttive Marco Venturi.

"L'Ircac - ha sottolineato quest'ultimo - ha svolto un ruolo importante nell'ultimo mezzo secolo, sostenendo lo sviluppo della cooperazione siciliana non in una logica assistenziale ma favorendo la crescita ed il consolidamento delle imprese cooperative". Nell'anno 2011 il maggior numero di finanziamenti, fra diretti ed indiretti, sono stati deliberati in favore di cooperative della provincia di Palermo, 61 in tutto, seguita da Catania con 46 pratiche deliberate, Agrigento con 27, Messina con 24, Ragusa con 17, Trapani con 15, Siracusa con 10, Caltanissetta con 9 ed Enna con 3. Dal 2004 ad oggi l'Ircac ha deliberato 1.240 finanziamenti, soprattutto crediti di esercizio- 527 in tutto seguiti da richieste per il contributo interessi ( 303) ed il leasing agevolato ( 187), e da crediti a medio termine ( 183 pratiche) per un totale di 140 milioni di euro.  Inoltre, e' stata presentata la convenzione fra l'Ircac e le BCC siciliane per il contributo interessi alle cooperative che ottengono finanziamenti dalle banche aderenti a quel sistema .

Infine, l'Ircac ha approvato quest'anno la convenzione per il contributo interessi con la Federazione siciliana delle banche di credito cooperativo che associa in Sicilia ben 29 BCC. L'assessore alle attivita' produttive Venturi ha ricordato da parte sua l'attivita' del tavolo tecnico sul credito - insediato nelle scorse settimane - nell'ambito del quale " le associazioni delle imprese, cooperative ma anche artigiane - ha sottolineato - dovranno poter fare emergere la propria posizione su Ircac e Crias. Una posizione che il governo considera essenziale per disegnare il futuro del mediocredito siciliano". Nel corso della conferenza stampa e' intervenuto anche il presidente di Legacoop Sicilia Elio Sanfilippo che ha ricordato l'importanza della cooperazione siciliana nella crescita economica complessiva e ha anticipato la richiesta delle associazioni di categoria al governo della regione di intervenire sul fronte del ritardo dei pagamenti alle imprese da parte della Pubblica amministrazione studiando uno specifico strumento finanziario da affidare all'Ircac.

(Agi)


Nunzio Ciarcià