Fai di Impresasicilia la tua homepage                     

28/10/2016

Dal 2017 spesometro annuale sostituito da comunicazioni trimestrali

Nel decreto legge 193 del 22.10.2016 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì 24 ottobre è stato modificato l’articolo 21 del D.L 78/2010 prevedendo che i soggetti passivi trasmettono telematicamente all'Agenzia delle entrate, entro l'ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre, i dati di tutte le fatture
 
  • emesse
  • ricevute e registrate
nel trimestre di riferimento, ivi comprese le bollette doganali, e i dati delle relative variazioni.
 
La comunicazione relativa all'ultimo trimestre è effettuata entro l'ultimo giorno del mese di febbraio. Di seguito una tabella delle date di scadenza dell’invio telematico dei dati delle fatture e delle rispettive variazioni per il periodo d’imposta 2017.
 
Comunicazione dati, fatture e variazioni per l’anno di imposta 2017
 
Trimestre Data di scadenza
I° (gennaio-febbraio- marzo) 31 maggio 2017
II° (aprile-maggio-giugno) 31 agosto 2017
III° (luglio-agosto-settembre) 30 novembre 2017
IV ° (ottobre-novembre- dicembre) 28 febbraio 2018
 
Le modalità con cui devono essere inviati i dati all’Agenzia delle Entrate devono essere stabilite con un provvedimento del direttore dell’Agenzia, ma in base all’articolo 4 del D. L 93/2016 sicuramente devono essere trasmessi:
 
  • i dati identificativi dei soggetti coinvolti nelle operazioni;
  • la data ed il numero della fattura;
  • la base imponibile;
  • l'aliquota applicata;
  • l'imposta;
  • la tipologia dell'operazione.
 
Fonte: Fisco e Tasse